United Nations Studies at the ECOSOC

L’Agenda 2030 segna un cambiamento radicale per l’attuazione delle politiche in materia di cooperazione internazionale e sviluppo sostenibile a livello globale. Sulla scorta della valorizzazione dei concetti di responsabilità condivisa e di partnership globale, la nuova strategia internazionale delle Nazioni Unite promuove una nuova integrazione tra sviluppo, politiche ambientali e rispetto dei diritti umani per il raggiungimento dei Sustainable Development Goals (SDGs).

Il Consiglio Economico e Sociale (ECOSOC), in qualità di organo di impulso delle politiche socio-economiche in seno alle Nazioni Unite, monitora l’implementazione dell’Agenda 2030 e costituisce dunque luogo privilegiato per la diretta partecipazione ai lavori in materia di attuazione degli obiettivi sullo sviluppo sostenibile.

NEW YORK CITY

United Nations Headquartes

28 Marzo – 2 Aprile

Durata: 7 giorni

Struttura: corso in aula + study visit

Partecipanti: max n° 35/40

Lingua: italiano / inglese

Pernottamento: hotel in New York

Quota di partecipazione: 1850,00 €

In collaborazione con: ASVIS

Candidati per la study visit alle Nazioni Unite

Prendi parte gratuitamente alla selezione

Edizione 2018

Scopri com'è andata...

Obiettivi

Il programma di formazione sponsorizzato dall’Associazione Diplomatici, United Nations Studies at the Economic and Social Council, oggi giunto al quarto appuntamento, si propone di fornire a studenti e giovani professionisti la possibilità di vivere un’esperienza di elevato valore professionale sui temi della cooperazione internazionale e dello sviluppo sostenibile.

Il progetto si inserisce nella cornice dei lavori svolti in seno all’ECOSOC, organo consultivo e di coordinamento delle attività economiche e sociali delle Nazioni Unite, con particolare riferimento all’attuazione dell’Agenda 2030 e al tema Empowering people and ensuring inclusiveness, oggetto di review da parte dell’High Level Political Forum, dal 8 al 19 luglio prossimi.

L’attività proposta, in linea con la prestigiosa qualifica di ONG con status consultivo speciale in seno al Consiglio Economico e Sociale, recentemente ottenuta dall’Associazione Diplomatici, mira a fornire una preparazione teorico/pratica sui temi oggetto di studio, e un punto di osservazione privilegiato per i giovani che desiderino approfondire la loro conoscenza delle Nazioni Unite e della sua azione per il miglioramento delle condizioni di vita degli abitanti del pianeta.

A tal proposito, il partenariato fra Associazione Diplomatici e ASviS (Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile) contribuisce alla piena realizzazione degli obiettivi prefissati dal progetto, fornendo ai partecipanti degli strumenti ad hoc per la comprensione e lo studio delle tematiche in oggetto a 360 gradi. L’ASviS è la più grande rete di organizzazioni della società civile mai creata in Italia, rapidamente divenuta punto di riferimento istituzionale sullo sviluppo sostenibile. La missione dell’Alleanza è infatti quella di far crescere nella società italiana, nei soggetti economici e nelle istituzioni la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, mettendo in rete e mobilitando coloro che si occupano già di aspetti specifici ricompresi negli SDGs, per realizzarli. L’ASviS ha realizzato e mette a disposizione degli studenti iscritti il corso e-learning “L’Agenda 2030 e gli Obiettivi di sviluppo sostenibile”, che intende spiegare, con un linguaggio semplice e accessibile, i 17 SDGs – Sustainable Development Goals e diffondere la conoscenza dell’Agenda 2030.

Incontri

  • Seminars: The Role of the Economic and Social Council in the Implementation of the Agenda 2030 on Sustainable Development. Incontri con funzionari ed esperti delle diverse Commissioni regionali e funzionali del Consiglio Economico e Sociale, Agenzie specializzate, Programmi e Fondi, sui temi dell’Agenda e dei Sustainable Development Goals.

  • Conferences: Conferenze sul tema principale oggetto di revisione da parte dell’High Level Political Forum 2019, Empowering people and ensuring inclusiveness. Approfondimenti a cura di esperti e funzionari delle Nazioni Unite sui Sustainable Development Goals che saranno trattati: SDG 4 (quality education), SDG 8 (decent work and economic growth), SDG 10 (reduced inequalities), SDG 13 (climate action) e SDG 16 (peace, justice and strong institutions), in aggiunta al SDG 17 (partnerships for the Goals) oggetto di review ogni anno.

  • Workshops: Laboratori di analisi di casi di studio e progetti di cooperazione internazionale in materia di sviluppo sostenibile e promozione di aree urbane sostenibili e resilienti. Incontri con esperti, ONG sulla attuazione di progetti di cooperazione allo sviluppo in Paesi Terzi.

  • Multimedia: Video e proiezione di documentari su esperienze di ONG, progetti pilota a livello regionale e/o internazionale nell’attuazione degli obiettivi dei Sustainable development goals.

  • Careers Guidance: Incontri volti a fornire indicazioni sulle opportunità di impiego nell’ambito del sistema UN, società civile, accademia e centri di ricerca.

Visite

  • United Nations Headquarters

  • Economic and Social Council (ECOSOC)

  • Consolato Generale d’Italia a New York

  • Rappresentanza Permanente d’Italia alle Nazioni Unite

  •  

Specifiche del progetto

Il 25 Settembre 2015, in linea con il progressivo riconoscimento della interdipendenza tra sviluppo, promozione dei diritti umani, e rispetto dell’ambiente, le Nazioni Unite hanno adottato la risoluzione Transforming Our World: the 2030 Agenda on Sustainable Development.

La nuova strategia internazionale in materia di sviluppo individua 17 obiettivi (Sustainable Development Goals – SDGs) da attuare a livello nazionale ed internazionale da parte degli Stati membri, conformemente agli obblighi derivanti dalla Carta delle Nazioni Unite e dalle rispettive convenzioni internazionali.

L’Agenda si caratterizza per l’innovatività delle procedure di attuazione e monitoraggio del raggiungimento dei Sustainable Development Goals, nel cammino verso l’obiettivo della eradicazione della povertà globale e il progressivo riconoscimento di condizioni di uguaglianza della popolazione mondiale entro il 2030.

A tal riguardo, se tutti gli Stati si sono impegnati nella definizione di rispettive politiche di sviluppo in linea con la nuova strategia, particolare rilevanza è ivi attribuita alla creazione di una partnership globale tra governi, istituzioni finanziarie internazionali e società civile, attori tutti responsabili per una più proficua attuazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile, secondo il principio della shared responsibility.

L’implementazione dell’Agenda 2030 è soggetta al monitoraggio a livello internazionale del Consiglio Economico e Sociale, nell’ambito dell’High Level Political Forum, riunione annuale del Consiglio volta a verificare i risultati ottenuti in merito al raggiungimento dei sustainable development goals. Il meccanismo di controllo istituito in seno all’HLPF e i successivi interventi quadriennali dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, hanno dunque un ruolo centrale nel processo di follow up delle strategie nazionali ed internazionali in materia di sviluppo sostenibile.

Dopo gli approfondimenti legati a sviluppo sostenibile ed eradicazione della povertà globale, al ruolo delle donne nell’ attuazione dell’Agenda 2030, al tema cruciale di come gestire in maniera efficiente e sostenibile le trasformazioni che interessano le città e le comunità, oggetto delle precedenti edizioni del programma, Associazione Diplomatici intende oggi affrontare il concetto di empowerment e come garantire l’inclusione e l’accessibilità al livello globale attraverso l’analisi di 6 dei 17 Sustainable Development Goals (istruzione di qualità, lavoro dignitoso e crescita economica, ridurre le disuguaglianze, lotta contro il cambiamento climatico, pace giustizia e istituzioni solide e partnership per gli obiettivi).

Il Corso di formazione nella città di New York si pone l’obiettivo di studiare il ruolo delle Nazioni Unite nel XXI secolo e le sfide che uno dei suoi più importanti organi, l’ECOSOC, si trova a fronteggiare, con riguardo in particolare alla attuazione a livello internazionale dell’Agenda 2030 sullo sviluppo sostenibile e dei relativi Sustainable Development Goals. Il percorso di apprendimento avrà ad oggetto una pluralità di attività costituite da seminari, workshops, incontri con attori della società civile, think thank, giornalisti.

Empowering people and ensuring inclusiveness, oggetto di esame nella prossima sessione dell’High Level Political Forum delle Nazioni Unite, sarà declinato in varie sessioni tematiche grazie all’intervento di esperti, funzionari internazionali e alla proficua partnership di Associazione Diplomatici con ASviS: dalla lotta contro il cambiamento climatico e la riduzione delle disuguaglianze, al connubio fra il garantire un’istruzione di qualità e la crescita economica, duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti, allo studio relazionale fra pace, giustizia e istituzioni sociali al fine di promuovere società pacifiche e più inclusive per uno sviluppo sostenibile, offrire l’accesso alla giustizia per tutti e creare organismi efficienti, responsabili e inclusivi a tutti i livelli. Nondimeno, la tutela dei diritti umani come elemento trasversale di studio per l’implementazione di tutti i 17 Sustainable Development Goals e il rafforzamento dei mezzi di attuazione di partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile.

NB. l’agenda potrebbe essere soggetta a variazioni per sopravvenute esigenze dei relatori o delle istituzioni coinvolte.

Giovedì 28 Marzo, 2019

“Arrivo a New York e sistemazione presso le strutture selezionate”
Presentazione programma della quarta edizione del World in Progress at the Economic and Social Council a cura di Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS) – Associazione Diplomatici

Venerdì 29 Marzo, 2019

“Introduzione al Consiglio Economico e Sociale, Agenda 2030 e Sustanaible Development Goals”
– Incontri con esperti, funzionari UN ed analisti su Agenda 2030 e SDGs, con particolare riferimento al main theme dell’High Level Political Forum on Sustainable Development 2019: “Empowering people and ensuring inclusiveness”
– Partecipazione alla Cerimonia di Apertura del “Change the World Model United Nations 2019” presso la General Assembly Hall delle Nazioni Unite

Sabato 30 Marzo, 2019

“Career Guidance”

Domenica 31 Marzo, 2019

“The Global Sustainable Development Report”
Conferenze e approfondimenti tematici

Lunedì 1 Aprile, 2019

“Quality education, decent work and economic growth”
Conferenze e approfondimenti tematici su SDGs 4 e 8 con esperti e funzionari UN
“Reduced inequalities and climate action”
Conferenze e approfondimenti tematici su SDGs 10 e 13 con esperti e funzionari UN

Martedì 2 Aprile, 2019

“Peace, justice, strong institutions and partnerships for the Goals”
Conferenze e approfondimenti tematici su SDGs 16 e 17 con esperti e funzionari UN

Mercoledì 3 Aprile, 2019

Visita libera della città e rientro in Italia

Documenti:

Per l’ingresso negli USA è necessario il passaporto a lettura ottica ed il modulo ESTA (qui il sito ufficiale)

Valuta:

USD (1 EUR > 1,20 USD)

Hotel:

I partecipanti saranno alloggiati presso una struttura alberghiera a 4 stelle a Manhattan.

Cosa è incluso nella quota di partecipazione
  • Corso di preparazione
  • Pernottamento in stanza quadrupla
  • Incontri e visite previste dal programma
Cosa non è incluso nella quota di partecipazione
  • Volo A/R Italia-New York
  • Colazioni
  • Pranzi
  • Cene

Gallery